Cosa hanno in comune lo stilista Alexis Mabille e il pittore italiano del XIX secolo Giovanni Boldini?

Mentre Mabille è uno stilista francese che dal 2008 calca le passerelle con le sue linee Prêt-à-porter e alta moda, Giovanni Boldini è un pittore italiano del XIX secolo noto per i suoi ritratti, soprattutto di donne dell’alta società, avvolte nei loro bellissimi abiti da grande sera.
Sarà questa passione per la bellezza, la femminilità e l’eleganza ad aver spinto Mabille a guardare indietro nel tempo, a un pittore che visse più di un secolo fa, per la realizzazione della sua collezione autunno – inverno 2013-2014.

Boldini – Emilia Cardona

Boldini è noto per il suo tratto veloce, la luminosità e vivacità dei suoi colori e per la bellezza delle donne ritratte.  Mabille ha studiato attentamente queste sue caratteristiche per riproporre una collezione molto femminile,  piena di tessuti brillanti che creano quei contrasti luci-ombra che caratterizzano le opere di Boldini.

Giovanni Boldini – Cleo de Merode

Cosi come ogni dipinto ha una storia dietro, anche ogni vestito ne ha una, per ciò Mabille ha conferito ai suoi modelli lo stesso nome del ritratto che lo ha inspirato, come quello dedicato alla star del momento Cléo de Mérode, o alla modella Lina Cavalieri.

Nastri, fiocchi, tulle e rouche hanno invaso la notte di alta moda alla settimana della moda francese quest’anno, in un ambiente che ricordava a pieno quello della Belle époque, solo che da quel periodo sono già passati ben più di 100 anni, ma Mabille è stato in grado di conferire alla sua inspirazione quel tocco di modernità che rende i suoi abiti molto attuali e mai banali.