Si dice che l’anello da veleno avesse inciso un teschio sulla sommità, ma é più probabile che non mostrasse così apertamente la sua insidia. Spesso veniva indossato al dito mignolo o all’indice e presentava una grossa pietra al centro.
Nel XVIII secolo gli anelli venivano cuciti anche sulle vesti, moda lanciata dal Re Sole. Nel frattempo si affermò nella gioielleria lo stile Rococò con risultati raffinati e delicati, anche nella lavorazione degli anelli. Molto in voga erano quelli a “giardinetto”, lavorati a mano con minuscoli cesti e mazzi di fiori con gemme colorate; una curiosa variante era quella di incastonare piccole placche in porcellana finissima Wedgwood con scene romantiche o neoclassiche.

Anello a “giardinetto”, foto: www.gioielleriapennisi.it

Nella seconda metà del XVIII secolo era piuttosto popolare l’anello Marquise, di forma ovale riempito di diamanti. Alla fine del 1700 durante il periodo del terrore le Merveilleuse usavano portare anelli ai piedi, come le donne dell’antica Grecia a cui si ispiravano. In quel periodo però la gioielleria non ebbe molta fortuna in quanto era considerato “pericoloso” indossare anelli e altri gioielli, fatta eccezione per l’anello detto a la “Marat”.

Anello con i profili di Luigi XV e Maria Antonietta Foto: http://www.antiquejewel.com

Con l’avvento di Napoleone i gioielli e le grandi parures tornarono di gran moda; i più ricercati erano quelli a forma di serpente, ma dal 1856 fecero la loro apparizione quelli fabbricati con capelli umani, utilizzati come feticcio sentimentale, ma anche quelli con una grossa perla montata al centro del cerchietto. Se l’anello femminile era importante si poteva indossare anche sopra ai guanti; alla fine del secolo, e l’inizio di quello successivo l’art noveau influenzò marginalmente la produzione degli anelli, da ricordare il Trois Anneaux di Cartier (1924): tre cerchietti che si intrecciano diventando uno, con un cuore nascosto.

1900, anello art nouveau
Foto: www.langantiques.com

 

Precedente

Francesca Pavanello

Bibilografia :

Dizionario Di Costume e Moda, dal filo all’abito. Mariella Azzali

https://www.fashionologiahistoriana.com/costume-history-legends-essays-in-english/beautiful-ancient-