Il choker o girocollo è una collanina aderente indossata intorno al collo.

Esso può essere fabbricato in diversi materiali: in pelle, velluto, con borchie o ciondoli. Alcuni esempi di chokers sono da ricercarsi tra i primi schiavi africani, che portavano anelli e catene di ferro intorno ai polsi o al collo, per impedire loro di fuggire, quando venivano trasportati a bordo di navi. Gli esempi più interessanti si hanno nell’Antico Egitto, dove si credeva avessero un potere speciale, protettivo. Essi erano realizzati in oro e lapislazzuli e venivano messi in quelle parti del corpo dove si credeva ci fosse più bisogno di protezione, come una sorta di amuleti.

Nefertiti, Foto di: www.tuttartpitturasculturapoesiamusica.com

Questo tipo di oggetto diventò di moda anche nel XVI secolo: Anna Bolena ne indossa infatti uno formato da un filo di perle girocollo e un ciondolo a forma di lettera “B”.

Ana Bolena, Foto: https://www.art.com/products

Nel 1798 durante il Terrore in Francia, le donne portavano al collo nastri di velluto rosso, in omaggio a coloro che avevano perso la vita a causa della ghigliottina. Il colore rosso simboleggiava il sangue della testa mozzata. Di moda all’epoca era anche il nastro incrociato indossato attorno alla schiena e alle spalle, a formare una X.

Foto da: bluestarowl.wordpress.com

Verso la metà dell’800 si credeva che il choker avesse legami con le prostitute. In un dipinto di Manet (Olimpia) una cortigiana nuda indossa un girocollo con sguardo fiero e malizioso. L’impressionista Degas, tra il 1870 e il 1880 dipinge le ballerine con indosso girocolli e tutù.

Olympia di Manet

Durante l’epoca vittoriana Alexandra di Danimarca, principessa del Galles lancia la moda del collier du chien: ella indossava infatti diverse stringhe di perle incastonate con diamanti per nascondere un’imbarazzante cicatrice intorno al collo. Da allora il choker è divenuto un’oggetto molto ricercato dalle ricche signore, anche perché Alexandra di Danimarca era un’icona di stile e una donna molto influente per quanto riguardava le ultime tendenze.

Alessandra di Danimarca

Dopo alcuni anni di assenza, il choker ritorna durante il periodo dell’Art Deco; ma è durante gli anni ’70 che raggiunge il massimo fulgore: gli hippie e le rockstar Mick Jagger, Jimi Hendrix, Elvis Presley lo indosseranno in svariate occasioni, soprattutto quelli con borchie o con perline colorate, in camoscio o piume .

Mick Jagger Foto: totalment70.tumblr.com

Anche oggi è utilizzato dalle dive del cinema, a volte anche sotto forma di tatuaggio.

 

Francesca Galassini

Bibliografia:

The Fascinating History of Choker Necklaces

https://www.fashionologiahistoriana.com/costume-history-legends-essays-in-english/choker-necklace-