Elsa Schiaparelli, grande creatrice di moda nel periodo tra le due guerre, fu nota per le sue eccentriche creazioni che erano il risultato di un insolito intreccio tra surrealismo e moda. 

Fece dei bottoni bizzarri e anticonvenzionali la sua firma, ispirandosi ai libri che da bambina vedeva nella ricca biblioteca di suo padre, ai quadri, alla natura, a qualsiasi cosa potesse colpire la sua immaginazione.  Lei commissionava a giovani artisti come Jean Clément, Jean Sclumberger, Lucien Weingott e François Hugo, delle piccole creazioni che  sembravano più delle spille che dei bottoni, per dare un tocco di colore e originalità in più ai suoi modelli.

Bottoni della Maison Schiaparelli, immagine dal libro: “Buttons” di Loic Allio

 A essere innovativi non furono solo i suoi disegni, ma anche i materiali con cui venivano elaborati i suoi bottoni, dalle materie sintetiche come il rhodophane, il cellophane, l’antracite, fino a cortecce d’albero, tessuto, carta, metallo, resina, e vetro, ogni materiale era valido, soprattutto in tempo di crisi.

 Tra i temi preferiti troviamo gli insetti, il cibo, il circo, le catene, le piume e i simboli astrologici; infatti, ogni collezione della Maison Schiaparelli aveva un tema e un nome come quella “Pagana” del 1938, che riprendeva la flora, la fauna e le figure mitologiche di due quadri molto amati dalla stilista: La nascita di Venere del 1485 e La Primavera del 1482, entrambi di Botticelli, questo spunto diede piede all’immaginazione di Elsa per creare una miriade di bottoni a forma d’insetti come grilli e scarafaggi, che nonostante fossero considerati ripugnanti, vennero creati con tale sapienza da adattarsi e complementare bene i suoi abiti, dando anche la possibilità, grazie a dei fermagli metallici, di essere interscambiabili con bottoni di altri indumenti della stessa collezione.

Dalla collezione “Pagana”, conservati al Metropolitan Museum

La storia del bottone degli anni trenta è stata fortemente influenzata dalle sue creazioni e dalla sua folle sperimentazione.

Ana Muraca