E interessante andare alla ricerca di certi capi che hanno fatto parte della storia del costume e che hanno rappresentato un paso in avanti averso un abbigliamento più pratico e funzionale e questo è il caso del “caraco”.

Il caraco è un tipo di giacchino femminile aderente al busto, tagliato come un abito con falde o baschina ma che arriva solo fino ai fianchi, maniche lisce trequarti con risvolti, un’ampia scollatura, chiusura sul davanti di lacci, ganci o bottoni, e nascosta da una piega di stoffa o da una piece d’estomac (pettorina) nei casi più formali.

Jean-Étienne Liotard: Art print “The Chocolate Girl” (1743-45)

Realizzato per lo più in lino o cottone stampato, spesso la gonna ha un colore o materiale contrastante e arriva fino alle caviglie; infatti si tratta di una prenda pratica e comoda perché usata originariamente dalla servitù e dalla borghesia fin quando nel 1768, venne scoperto a Nantes, dal duca di Auguillon e lanciata nei ceti dell’aristocrazia come indumento per viaggi, giacca per cavalcare e perfino come négligé.

Caraco and petticoat, 1770 – 1780 V&A museum

Nella prima metà del XVIII secolo, le donne indossavano il caraco per il giorno come un’alternativa alla più formale robe à la française o come semplici vesti per restare a casa. Le versioni più ricche erano realizzate nello stesso tessuto della gonna e decorate con ricami, fiocchi o nastri.

Caraco 1760 ca, LACMA

Il caraco fu anche un’eccellente alternativa per le donne in gravidanza e se pensiamo che in quell’epoca le donne passavano gran parte della loro vita in cinta…

Ana Muraca

Fonti:



Historical Costume 1780s : Caraco. But what IS a caraco?

https://en.wikipedia.org/wiki/Caraco

caraco