In passato, la toilette era tutta una cerimonia, un evento importante, chiaro parliamo nelle classi più alte, nella nobiltà. Esso era l’atto di prepararsi per affrontare la giornata e includeva vestirsi, fare i capelli e truccarsi.

Gia nel periodo di Luigi XIV era tutto un rituale, una strategia per aumentare sempre di più la sua importanza, distribuendo il privilegio di assistere alla sua vestizione la mattina o al suo spogliarsi la sera. Da li, il passo fu breve, altri monarchi decisero di adottare lo stesso rituale in altre corti in tutta Europa.

Non tutti i passaggi erano pubblici, quelli più intimi rimassero qualcosa di più o meno privato e solo dopo essersi sistemati un po’ i capelli, sciacquato il viso e indossato gli indumenti più intimi, arrivava l’ora di ricevere ai privilegiati visitatori. Una scena eclatante e che esemplifica perfettamente di cosa stiamo parlando, la troviamo nel film Maria Antonietta, di Sofia Coppola, dove la giovane protagonista, ignara di tutto il cerimoniale di corte, deve sottomettere la sua nudità a dei perfetti sconosciuti che non ci pensavano nemmeno a rinunciare al proprio diritto di assistere a un tale evento.

Escena del film Maria Antonietta di Sofia Coppola

Ma questo rituale non comprendeva soltanto la presenzia silenziosa dei visitatori, spesso era anche il momento dei pettegolezzi e delle ultime notizie, soprattutto per quanto riguarda il mondo femminile, gli ultimi flirt, dicerie e commenti sui caduti in disgrazia, erano il pane quotidiano; mentre nel mondo maschile, era un momento per parlare d’affari.

Questo rituale della vestizione fu parte fondamentale della società del XVIII secolo, un’esibizione sensuale e che metteva ben in evidenza lo status symbol. L’abbigliamento non corrispondeva semplicemente a qualcosa per proteggersi, per coprire il corpo, ma esprimeva potere e posizione all’interno della società. Mentre la toilette iniziava con la monarchia francese, diventando un rituale per il resto della società, i non reali potevano emulare il potere e lo stile della monarchia.

Ana Muraca

 

Fonti:

The Lady’s Toilette: Containing a Critical Examination of the Nature of Beauty, and of the Causes by which it is Impaired : with Instructions for Preserving it to Advanced Age : an Historical Sketch of the Fashions of France and England : Directions for Dressing with Taste and Elegance : and Receipts for Preparing All the Best and Most Harmless Cosmetics Proper for a Lady’s Use, di Auguste Caron.

http://www.thefashionhistorian.com/2011/08/morning-toilette.html