Queste sono le 10 mostre sulla moda e la storia del costume più importanti e interessanti dell’autunno 2017, dalle mostre su Balenciaga, Dior e Yves Saint Laurent, ai confronti tra la moda del presente e passato di Chatsworth e del Moma alla retrospettiva sulla principessa Diana, troviamo un autunno veramente ricco.

 

Chatsworth nel Derbyshire

House Style: Five Centuries of Fashion at Chatsworth House

Fino al 22 Ottobre 2017

House Style presenta oggetti mai esposti dalla collezione Devonshire per raccontare le storie di alcuni degli affascinanti personaggi che hanno camminato a Chatsworth. In particolare, la couture eccezionale creata da Jean Phillipe Worth e Christian Dior, insieme a capi contemporanei di influenti designer come Gucci, Helmut Lang, Margiela, Vivienne Westwood, Erdem, Alexander McQueen, Christopher Kane e Vetements.

Lo spettacolo include anche collezioni personali di famiglia, compresi oggetti appartenenti all’attuale Duca e Duchessa del Devonshire. Questi pezzi vengono visualizzati accanto a livrea, uniformi, abiti da coronamento e costumi da sera, dimostrando la varietà di moda e ornamento della collezione Devonshire per tutte le generazioni.

https://www.chatsworth.org/events/house-style/

 

V&A

Balenciaga: Shaping Fashion

Fino al 18 Febbraio

Questa mostra esamina il lavoro e l’eredità di un celebre spagnolo Cristóbal Balenciaga, con oltre 100 pezzi realizzati dal “maestro” di couture, dai suoi discepoli e dai designer di moda contemporanei che lavorano nella stessa tradizione innovativa.

https://www.vam.ac.uk/exhibitions/balenciaga-shaping-fashion

 

 

 

 

Museo Yves Saint Laurent Paris

Apertura del nuovo museo

il 03 Ottobre del 2017

Il museo Yves Saint Laurent Paris apre le sue porte con un’esposizione retrospettiva unica del lavoro di Yves Saint Laurent, presentato nei locali leggendari dell’ex casa d’alta moda.

https://museeyslparis.com/en/events/journee-portes-ouvertes

 

SCAD FASH Museum of Fashion + Film (Atlanta)

‘Guo Pei: Couture Beyond’ exhibition

fino al 04 Marzo 2018

la prima mostra militare statunitense del famoso designer di moda Guo Pei, il primo designer nazionale cinese invitato a partecipare alla prestigiosa Chambre Syndicale de la Haute Couture. Questa mostra storica presenta più di 30 dei suoi abiti più grandi e drammatici dell’ultimo decennio, accanto a una selezione di abiti e giacche prêt-à-porter. “Guo Pei: Couture Beyond” include un’esplosione completa con calzature e accessori coordinati.

http://www.scadfash.org/exhibitions/guo-pei-couture-beyond-exhibition

 

 

 

 

Moma

Items: Is Fashion Modern?

fino a gennaio 28 del 2018

esplora il presente, il passato – e talvolta il futuro – di 111 articoli di abbigliamento e accessori che hanno avuto un forte impatto sul mondo nei secoli 20 e 21 e continuano a essere attuali oggi. Tra questi, pezzi noti come il Levi’s 501s, la camicia bretone e il vestito nero, e antiche e culturalmente ricche come il sari, la collana di perle, la kippa e il keffiyeh. Alcuni designer, ingegneri e produttori sono stati invitati a parlare di alcuni di questi pezzi e del loro futuro. La mostra prende in considerazione le molte relazioni tra moda e funzionalità, cultura, estetica, politica, lavoro, identità, economia e tecnologia.

https://www.moma.org/calendar/exhibitions/1638

 

 

Musée des Arts décoratifs Paris

Christian Dior, couturier du rêve

Fino al 07 Gennaio 2018

Il Musée des Arts Décoratifs celebra il 70 ° anniversario della creazione della Maison Dior. Questa sontuosa ed esaustiva mostra invita i visitatori a un viaggio di scoperta attraverso l’universo del fondatore della Casa di Dior e degli illustri couturiers che lo hanno seguito: Yves Saint Laurent, Marc Bohan, Gianfranco Ferré, John Galliano, Raf Simons e, recentemente, Maria Grazia Chiuri.

http://www.lesartsdecoratifs.fr/en/exhibitions/current-events-1322/musee-des-arts-decoratifs/christian-dior-couturier-du-reve

 

 

Getty

Kensington Palace, London

Diana: her fashion history

Per tutto il 2017

Dopo 20 anni dalla sua morte, viene realizzata una mostra che parla dell’evoluzione della principessa, dai primi look romantici fino agli abiti eleganti e glamour che hanno caratterizzato gli ultimi anni della sua vita in un suggestivo evento espositivo a Kensington Palace

https://www.hrp.org.uk/kensington-palace/explore/diana-her-fashion-story/#gs.latg7ls

 

 

 

 

Fashion Museum Bath

Lace in Fashion

Fino al 01 Gennaio 2018

Il merletto è stato un segno di stile ed eleganza sin dal XVI secolo. Dai raffinati indumenti di lusso indossati dai reali e dall’aristocrazia alle mode fatte a macchina per la quotidianità, la mostra rivela sia le tecniche che i nomi che hanno reso il merletto una tendenza e una moda duratura. Con 50 tesori storici e abiti di design, Lace in Fashion si avvale delle ricchezze della collezione del Fashion Museum per mostrare l’abilità e la seduzione di questo tessuto alla moda.

https://www.fashionmuseum.co.uk/laceinfashion

Museo Salvatore Ferragamo Firenze

1927 IL RITORNO IN ITALIA

Fino al 02 Maggio 2018

Nel 2017 ricorrono novant’anni dal ritorno di Salvatore Ferragamo in Italia, nel 1927, dopo dodici anni trascorsi negli Stati Uniti. In occasione di questo anniversario, il Museo Salvatore Ferragamo ha ideato un progetto espositivo che si apre a una panoramica sull’Italia degli anni venti, decennio al quale oggi guardiamo come una vera fucina di idee e di sperimentazioni condotte con mente aperta e scevra da pregiudizi o condizionamenti ideologici. Ferragamo scelse di stabilirsi a Firenze in virtù della sua riconosciuta centralità nella geografia del gusto e dello stile nazionali in un momento storico scandito da molti ritorni: ritorno all’ordine, al mestiere, alla grande tradizione nazionale. La mostra narra proprio di questo attraversamento nella cultura del tempo, sviluppandolo per capitoli come un romanzo di formazione. Fil rouge del percorso espositivo curato da Carlo Sisi è il viaggio in transatlantico che Ferragamo compie per tornare in Italia, inteso come metafora del suo itinerario mentale attraverso la cultura visiva dell’Italia degli anni venti, da cui estrae le tematiche e le opere che influenzarono, in maniera diretta o indiretta, la sua officina poetica; senza trascurare nessuno degli aspetti culturali e sociali che contraddistinsero la rinascita civile del primo dopoguerra, alla vigilia dell’autoritaria affermazione del regime fascista.

https://www.ferragamo.com/museo/it/ita/mostre

 

 

Museo del Tessuto (Prato)

IL CAPRICCIO E LA RAGIONE. ELEGANZE DEL SETTECENTO EUROPEO

Fino al 29 Aprile 2018

 

Allestita nella sala dei tessuti antichi del museo, la mostra è un viaggio nello stile e nel gusto della cultura artistica del Settecento, attraverso la moda, il tessuto e le arti decorative.

Oltre 100 reperti tra tessuti, capi d’abbigliamento femminili e maschili, porcellane, accessori moda, dipinti e incisioni, raccontano i cambiamenti di stile che si susseguono in questo periodo storico, dall’esotismo ai “capricci” compositivi della prima metà del secolo fino alle forme classiche austere dell’ornato neoclassico. L’accostamento dei tessuti alle più diverse tipologie di manufatti e tecniche artistiche permette ai visitatori di avere una visione completa di tutti gli stili che attraversano il secolobizarre, chinoiserie, dentelles, revel solo per citare alcuni esempi della produzione tessile settecentesca – venendo così a creare un costante dialogo sia con i capi d’abbigliamento e gli accessori moda, sia con gli altri elementi d’arredo.

http://www.museodeltessuto.it/settecento/