“Moda. La storia completa” ripercorre l’evoluzione della moda dalle origini ai giorni nostri, soffermandosi sugli snodi storici più significativi. Con un’attenzione particolare ai fenomeni contemporanei, il libro delinea il percorso che ha portato un bisogno elementare, quello di coprirsi per ripararsi dalle intemperie, a divenire un tratto essenziale di ogni civiltà, e che continua ancora oggi a identificare e appassionare le persone di ogni età e ceto sociale. Dai telai a mano ai macchinari più moderni, dalle fibre naturali ai nuovi materiali, dagli abiti su misura al prêt-à-porter e ai consumi di massa, ogni aspetto della moda è scandagliato e inserito nel contesto storico e sociale che l’ha prodotto, senza dimenticare i collegamenti con l’arte e l’architettura e il ruolo cruciale della moda nella società dell’immagine.”

Si tratta di un’opera, che data la vastità dell’argomento, tratta gli argomenti più rilevanti in modo sommario per poi approfondire con degli esempi concreti analizzati in dettaglio. I temi trattati non riguardano soltanto la storia della moda europea ma cerca d’includere anche alcuni aspetti del costume di altre culture come quella precolombiana, cinese, giapponese, indiana, ecc.

E un libro organizzato per periodi con brevi descrizioni e una linea cronologica che aiuta il lettore poco espero a orientarsi.

Si propone come un libro interessante per chi vuole un’infarinatura sull’argomento, ma anche per chi cerca argomenti specifici trattati più in profondità nelle utilissime schede che sono ben corredate da fotografie e illustrazioni, ha anche delle linee temporali con i principali eventi relativi alla storia della moda e la qualità prezzo è ottima.  L’opera però risulta troppo sommaria e tratta temi importanti appena accennandoli ma se integrata con altri libri sulla storia del costume come quello di Francois Boucher “A History of costume in the west” o quello di Cristina Giorgetti “Manuale di storia della moda e della Moda” risulta un ottimo testo.

 

Ana Muraca