I fiori, in particolare le rose, furono un tema ricorrente durante tutto l’ottocento, non solo per la loro bellezza, ma anche perché erano il simbolo dell’amore.

Uno dei pezzi di gioielleria più rappresentativi e sfarzosi dell’epoca è questa spilla da corsetto, creata per la principessa Matilde Bonaparte, nipote di Napoleone, famosa per la sua notevole collezione di gioielli.

1861 Mathilde by Edouard Louis Dubufe

1861 Mathilde di Edouard Louis Dubufe

La spilla era stata realizzata nel 1855 dal gioielliere francese Theodore Fester con circa 2.637 brillanti del peso di 136 carati e oro bianco.  Il disegno era quello di una rosa centrale completamente aperta e due boccioli laterali contornati da diverse foglie.

 52f4570e1326d3eff4c02cacf3cdf670

Dopo la morte della principessa Matilda nel 1904, la sua collezione di gioielli è stata venduta all’asta alla Galerie Georges Petit di Parigi; la spilla fu comprata dal famoso gioielliere Janesich; in seguito è stata venduta da Cartier alla facoltosa signora Cornelius Vanderbilt III, chiamata la “Regina della società di New York” che amava collezionare gioielli antichi come questo.

Vanderbilt-Rose

Grace Wilson Vanderbilt che indossa la spilla sul corsetto

La spilla non rimanere con loro per molto tempo ed è stata passata di mano in mano fino a quando nel 2004 è stata venduta da Christie per oltre $ 700.000 a un collezionista privato.

Oggi la spilla è conosciuta come la Rosa Tudor.

Ana Muraca

Sitografia:

http://www.christies.com/lotfinder/jewelry/formerly-the-property-of-princess-mathilde-4350160-details.aspx

https://genevaanderson.wordpress.com/

http://artemisiasroyaljewels.blogspot.it/2013/02/french-royal-jewels-mathilde-bonapartes.html